La rivoluzione digitale è sotto gli occhi di tutti.

Quanto potremmo migliorare la formazione, e quindi il futuro dei nostri bambini,
integrando la didattica con tecnologie costantemente innovative,
sostenute da una sempre più necessaria creatività?
Sappiamo dove rivolgerci? Sappiamo come farlo e con cosa farlo?

SCUOLA++ si rivolge a ragazzi, genitori e docenti.
La sua missione nasce attorno a 4 elementi fondamentali…

CREATIVITA'

Nostro distintivo Valore!
In un mondo dove le macchine sempre più supporteranno l’uomo in compiti “ripetitivi”, la creatività diventerà una risorsa differenziante, tipicamente umana e tradizionalmente “italiana”.

FORMAZIONE

Il nostro futuro!
I nostri ragazzi sono il nostro futuro: non esiste missione più importante dal renderli attori protagonisti nel domani che verrà.
Utilizzatori passivi di tecnologia? Mai!

INNOVAZIONE

Artigiani del XXI Secolo!
Tre discipline chiave si intersecano nella nostra proposta: artigianato digitale, programmazione e robotica. Insieme, con creatività sociale per diventare artigiani consapevoli delle nuove tecnologie.

CITTA'

Fenomeno sociale
Il tessuto urbano è elemento principe per la condivisione di nuove esigenze educative.
Allo stesso tempo, necessita innovazione, tanto nei suoi luoghi pubblici che privati.
La nostra sfida.

Non esiste una regola che dica che imparare non deve divertire,
che giocare non sia un valore,
o che non si possa essere seri dietro a un sorriso.

In Italia e nel mondo non c’è bisogno di “insegnare tecnologia”: la tecnologia è uno strumento, ma non può essere il fine ultimo. E questo nel mondo non è ancora così.

SCUOLA++ non è interessata a insegnare coding, robotica o a stampare in 3D, ma a far sì che i cittadini del futuro possano sapere come sono fatte le cose, e che possano usarle in maniera creativa, appassionata.

L’importanza del “fare” per apprendere (meglio se “insieme”, esaltando la valenza sociale) ha radici lontane: basti pensare al “verum ipsum factum” di Vico, al “learning by doing” di Dewey, al Costruttivismo di Jean Piaget. Ma non solo il bambino apprende interagendo col mondo che lo circonda: grazie al digitale anche il mondo esterno è modificato dagli artefatti cognitivi, portando benefici allo sviluppo di specifici apprendimenti. Partiamo quindi dal Costruzionismo di Seymour Papert, il “papà” della robotica educativa.

Digitale, fisico e sociale strettamente integrati. Negli ultimi anni il movimento dei “maker” si sta affermando sia a livello comunicativo che a livello di presenza sul territorio. Ma ancora oggi non è chiaro come i maker modificheranno l’economia reale, quotidiana. Per alcuni il movimento maker è solo un esperimento di decine di migliaia di bricoleur, per altri è un concetto da rivoluzione economica.

Vision SCUOLA++

Ed arriviamo quindi a SCUOLA++: vi raccontiamo la nostra idea!

Vision SCUOLA++

“Un bambino creativo è un bambino felice!”  
Bruno Munari

Collaborano con noi: